ACQUISTI ON-LINE: CONOSCI LA CIRCOLARITÀ DEI PRODOTTI CHE COMPRI?

Martedì, 19 aprile 2022 | Economia circolare
Marco Arezio - Consulente materie plastiche - Acquisti On-Line: Conosci la Circolarità dei Prodotti che Compri?

Dalle calze al tagliaerba, dai detersivi agli orologi, dalle lampade alle pentole, dai mobili alle lenzuola, dalle scarpe ai telefoni, oggi si compra quasi tutto on-line.

Piccoli e grandi pacchi viaggiano in modo convulso sulle nostre strade, permettendoci di stare comodamente in poltrona e ricevere quello di cui abbiamo bisogno.

Non c’è dubbio, la comodità è impareggiabile, ma ci sono anche alcuni risvolti negativi in questa spersonalizzazione dell’acquisto, dove non puoi toccare il prodotto, non puoi fare delle comparazioni leggendo le etichette per capire se stai comprando un articolo ecocompatibile o meno, spesso non ne capisci la provenienza e quanti km. ha fatto per venire fino a casa tua.

Anche gli osservatori più attenti devono fidarsi, al primo acquisto di ogni prodotto, delle informazioni che trovano nel sito di e-commerce.

Queste però sono, nella maggior parte delle volte, di carattere commerciale, create probabilmente da un ufficio marketing che ha il compito di stuzzicare i desideri dei clienti, portandoli per mano fino alla vendita del bene.

Non tutte le aziende sono prodighe di informazioni sulla circolarità dei prodotti che stanno vendendo, cioè non sempre spiegano se l’articolo è costituito da materiale riciclato, se è totalmente o parzialmente riciclabile, se il suo imballo e il prodotto stesso possono creare nuovi rifiuti e se il prodotto è riutilizzabile a fine vita.

Inoltre molte aziende preferiscono utilizzare delle scorciatoie, come la leva del Greenwashing, espressione inglese che indica un atteggiamento posto in essere dalle aziende verso quei potenziali clienti che si aspettano di comprare un prodotto che abbia un basso impatto ambientale, creando una comunicazione che induce a pensare che il prodotto sia rispettoso dell’ambiente, ma che in realtà non lo è o non nella misura che farebbero credere.

Questa carenza di corrette informazioni negli acquisti on-line mette il consumatore nell’impossibilità di esercitare un suo diritto di acquisto consapevole, non permettendogli di scartare quei prodotti che non abbiamo un indice di circolarità adeguato.

La piattaforma del riciclo rMIX, attraverso la sezione R&R, ha cercato di dare proprio questa risposta attraverso l’analisi quotidiana di prodotti, liberalmente scelti, che si trovano in alcuni negozi on-line, cercando di classificare la circolarità dei prodotti venduti in base alle informazioni che il produttore dà.

La valutazione è frutto di una lunga esperienza sui materiali riciclati e riciclabili e sui sistemi di riciclo, inoltre vuole essere un consiglio o un avvertimento al consumatore per acquisti responsabili.

La valutazione sulla circolarità del prodotto tiene conto di molti fattori reperibili, come le materie prime utilizzate, la loro composizione, la loro riciclabilità, la possibilità di creare rifiuti non riciclabili o la possibilità di creare rifiuti che tecnicamente potrebbero essere riciclati con le attuali tecnologie, ma spesso non lo sono per carenze infrastrutturali o per svantaggi economici.

R&R può essere un aiuto per navigare tra il Greenwashing e la mancanza di informazioni chiare, mettendo il consumatore nelle condizioni migliori per poter prendere decisioni di acquisto corrette nel rispetto dell’ambiente in cui viviamo.

Guarda le valutazioni di circolarità



CONDIVIDI

CHIEDI INFORMAZIONI SULLA PUBBLICITÀ

Copyright © 2022 - Privacy Policy - Cookie Policy | Tailor made by plastica riciclata da post consumoeWeb

plastica riciclata da post consumo