NEL 1678 CON ROBERT HOOKE NASCE LA STRADA PER LA REOLOGIA DEI POLIMERI PLASTICI

Martedì, 5 aprile 2022 | Storia
Marco Arezio - Consulente materie plastiche - Nel 1678 con Robert Hooke nasce la Strada per la Reologia dei Polimeri Plastici

Robert Hooke il precursore della reologia dei polimeri.

Sebbene la reologia non sia un concetto applicabile solo alle materie plastiche e, quindi al mondo dei polimeri, ma spazi anche nel settore farmaceutico, alimentare, delle gomme e della ceramica, la reologia applicata ai polimeri plastici ha una componente importante nelle applicazioni di tutti i giorni.

E’ evidente che nel 1678 non esistevano i polimeri plastici, ma la storia ci ha insegnato a fare tesoro degli studi e delle scoperte che uomini brillanti, come Robert Hooke, hanno realizzato nella loro vita e che, le conclusioni scientifiche da loro sperimentate, come la legge di Hook, inerente ai comportamenti elastici delle materie prime, ci accompagnano ancora oggi.

Robert Hook nasce il 18 Luglio del 1635 in Inghilterra presso Freshwater, nell'Isola di Wight, da una famiglia di umili origini, dove il padre esercitava la sua professione come curato della locale parrocchia.

Di salute cagionevole si dimostrò molto incline alla pittura tanto che, nel 1648, alla morte del padre, si trasferì a Londra e andò a lavorare come apprendista presso la bottega del pittore Peter Lely, frequentando comunque la scuola che lo portò nel 1653 all’università di Oxford.

Nel 1662 fu assunto alla Royal Society con un ruolo inedito per l’epoca, in quanto fu il primo scienziato ad eseguire esperimenti tecnici con un regolare contratto di lavoro. Nel suo mansionario c’era il compito di eseguire settimanalmente degli esperimenti scientifici da mostrare durante le riunioni dei soci della Royal Society.

La sua attività di ricerca e di sperimentazione lo portò al vertice della società scientifica in cui lavorava, ma si attrasse le invidie e le divergenze da parte di altri scienziati, uno tra questi fu Newton.

Tra le molteplici attività scientifiche svolte, dimostrò il comportamento elastico della materia, coniando un insieme di teorie che sono racchiuse nella legge di Hook, a lui intitolata.

Nel 1678 Hook arrivò a dimostrare che un corpo elastico, quale ad esempio una molla, subisce una deformazione direttamente proporzionale alla forza ad esso applicato.

Nel corso degli anni successivi molti scienziati lavorarono, migliorarono e sperimentarono, nuovi concetti sul comportamento elastico della materia, come la legge di Newton sulla viscosità nel 1687, il concetto di viscoelasticità da James Clerk Maxwell nel 1868, l’effetto delle sollecitazioni composte dei materiali a cura di Ludwig Boltzmann nel 1878, fino ad arrivare nel 1920 quando viene fondata la società di reologia dagli scienziati Eugene C. Bingham, Wolfgang Ostwald, Ludwig Prandtl e Markus Reiner.

Nel mondo odierno dei polimeri vergini e riciclati i comportamenti reologici sono di primaria importanza per poter realizzare ricette corrette, per trasformare le materie prime attraverso lo stampaggio, l’estrusione, il soffiaggio, la termoformatura e per creare articoli apprezzabili sia dal punto di vista estetico che meccanico.




Abbonati a rNEWS per leggere l’articolo completo

CHIEDI INFORMAZIONI SULLA PUBBLICITÀ

Copyright © 2022 - Privacy Policy - Cookie Policy | Tailor made by plastica riciclata da post consumoeWeb

plastica riciclata da post consumo